CLAiR-City

Techne Consulting è partner del progetto Clair-City (Citizen Led Air pollution Reduction in Cities), iniziato con un incontro nel maggio 2016 a Bristol e con durata 4 anni. Il progetto, finanziato dalla comunità Europea nell'ambito di Horizon 2020 con oltre 6.500.000 € è condotto da una cordata di università (University of the West of England, Bristol, United Kingdom; Universidade de Aveiro, Portugal; Danmarks Tekniske Universitet, Denmark), centri di ricerca (Norsk Institutt for Luftforskning NILU, Norway), enti pubblici (Ministerie van Infrastructuur en Milieu, Netherlands; Centraal Bureau voor de Statistic, Netherlands), organizzazioni internazionali (Regional Environmental Center for Central and Eastern Europe, Hungary) ed imprese (Trinomics, Netherlands, Techne Consulting, Italy; Transport & Mobility Leven, Belgium. 

Il progetto segue lo schema di finanziamento Azioni di ricerca e innovazione ed appartiene al Topic SC5-04-2015 - Miglioramento della qualità dell’aria e riduzione dell’impronta di carbonio delle città Europee.

CLAiR-City ha l’obiettivo innovativo di assegnare le emissioni e le concentrazioni di inquinanti dell’aria, l’impronta di carbonio (carbon footprints) e gli effetti sulla salute al comportamento dei cittadini ed alle loro attività quotidiane in modo tale da legare gli obiettivi della loro riduzione al modo in cui i cittadini scelgono di vivere, si comportano ed interagiscono con l’ambiente cittadino. Attraverso un kit di strumenti innovativi di quantificazione e sensibilizzazione sarà stimolato il coinvolgimento pubblico dei cittadini necessario a permettere loro di definire un insieme di scenari futuri per la riduzione delle loro emissioni, da utilizzare per informare e supportare lo sviluppo di politiche cittadine mirate con una prospettiva fino al 2050

CLAiR-City utilizzerà sei città/regioni pilota (Amsterdam, NL; Bristol, UK; Aveiro, PT; Liguria, IT; Ljubljana, SI; Sosnowiec, PO). Per le città/regioni pilota le emissioni, le concentrazioni e l’impronta di carbonio attuali saranno assegnate alle sorgenti non solo da un punto di vista tecnologico ma soprattutto in funzione delle attività, dei comportamenti e delle pratiche dei cittadini. CLAiR-City ha in progetto di esplorare e valutare le attuali politiche locali, nazionali ed internazionali e le strutture di governo per meglio comprendere l’orizzonte politico immediato e come questo può impattare sui cittadini e sul futuro delle loro città. Utilizzando i nuovi metodi di assegnazione delle concentrazioni alle sorgenti emissive (sources apportionment) per combinare le evidenze dei cittadini e delle politiche, CLAiR-City utilizzerà metodi innovativi di coinvolgimento quali Giochi, un App e Incontri con i cittadini. Gli strumenti consentiranno di informare e motivare i cittadini nella comprensione delle sfide attuali ed in conseguenza nel definire la propria visione del futuro della città basata sul come essi vogliono vivere nel 2050. L’impatto di questi scenari futuri di città orientati dai cittadini sarà analizzato per sviluppare pacchetti di politiche cittadine specifiche in cui sarà descritto e quantificato lo scenario futuro, democraticamente definito dai cittadini, non inquinato, a bassa impronta di carbonio e salubre.

I risultati del processo Clair-City saranno valutati per trarre insegnamenti politici a livello cittadino, nazionale e comunitario. Inoltre, la struttura del toolkit sarà sviluppata per tutte le città europee con più di 50.000 abitanti stabilendo una base per estendere il processo di Clair-City in tutta Europa.